COME AFFRONTARE UN COLLOQUIO?

19.01.2016

La settimana scorsa ti abbiamo rivelato 5 domande che si fanno spesso durante i colloqui di lavoro. Questa settimana, in previsione del prossimo job dating, ti aiutiamo a prepararlo ancora meglio rispondendo ad altre 5 domande.

1) Mi dica qualcosa di lei?

Questa domanda può essere interpretata come molto intrusiva e molto difficile. Però la devi considerare come una tua opportunità per distinguerti…proprio perché di solito i candidati sono destabilizzati quando si fa questa domanda. Consiglio: prima di tutto presentati tranquillamente, presenta le tue competenze e la tua personalità. In seguito potrai mettere in avanti tutti questi aspetti dicendo che corrispondi al profilo che cerca l’azienda. Potrai fare vedere il tuo spirito di sintesi (fare un legame tra personale e professionale)

2) A lei piace la moda?

Domanda un po’ più spinta per un colloquio da noi. Ovviamente se vuoi lavorare nell’ambito della moda devi essere capace di spiegare perché. Già lo puoi trasmettere dicendo che segui molto i diversi social del brand, ma anche che segui delle fashion blogger, sempre spiegando perché.  Se per esempio fai del DIY, lo puoi comunicare. Poi puoi spiegare il tuo look, che hai voluto alla moda, che segue le tendenze del momento, rispettando l’ambito lavorativo. Se hai saputo spiegare tutto ciò, hai risposto benissimo alla domanda.

3) Quali sono stati i suoi risultati finora?

Prima di tutto devi fare una lista dei progetti / successi che hai avuto precedentemente. Possono essere di qualsiasi tipo, l’importante è giustificarli bene. Possono essere per te un mezzo per mettere in avanti i tuoi punti di forza e per convincere la persona che è di fronte a te a sceglierti. Il must è sapere valorizzarli in funzione dei tuoi punti di forza ma anche in base al profilo che cerca l’azienda.

4) Cosa cambierebbe per migliorare la nostra azienda?

Questa domanda serve per capire se hai studiato un po’ l’azienda e per sapere se hai un occhio critico. Può essere utile dire, per esempio se fai un colloquio per lavorare come assistente alla vendita: secondo me il merchandising nel reparto bambino è da migliorare, possiamo aggiungere/togliere… Devi fare vedere che sei stato/a in negozio, che hai studiato la situazione, che hai il senso dell’osservazione.

5) Cosa le piaceva / non le piaceva nell’azienda dove era prima?

Devi essere sincero/a, a questa domanda devi sapere distinguere il buono e il “cattivo” dell’azienda dove eri. L’ideale è di mettere sulla bilancia una giusta quantità di positivo e di negativo. Nel caso tu abbia vissuto un’esperienza anche negativa, devi sapere identificare il meglio per poter poi dire quello che ti aspetti adesso prendendo in considerazione i valori dell’azienda.

Dopo queste 10 domande, adesso sei pronto/a per affrontare il tuo prossimo colloquio. Se per caso hai bisogno di altre risposte, non esitare a lasciarci un commento qui sotto J

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *